Didattica studenti e formazione insegnanti

anno scolastico 2017-18 


VISITA GUIDATA
Per tutti gli ordini e gradi di scuola
KANDINSKY→CAGE. Musica e Spirituale nell’Arte
La visita pone l’accento sulla connessione, da sempre esistente, tra arte e musica, teorizzata per la prima volta da Wassily Kandinsky e divenuta, nel corso del XX secolo, punto di partenza per  l’arte d’avanguardia. Durante il percorso gli studenti sono accompagnati, con un approccio fortemente interattivo ed esperienziale reso possibile dalla installazione di campane sonore, a individuare nei dipinti, negli spartiti, nei documenti, nei bozzetti esposti, le opere che maggiormente denotano questa fusione tra le arti.
ingresso mostra + visita guidata
Durata 1:30 h     
Costo 8 euro a studente

 

LABORATORI a partire dal 20 novembre 2017

scuola dell’infanzia 3-6 anni                 
ONDE SONORE – laboratorio di didattica dell’arte
I bambini saranno accompagnati alla scoperta del suono e delle forme con cui esso si manifesta: le onde sonore. Lungo il percorso di mostra le onde saranno animate da colori forme e suoni  che i bambini creeranno in base alle emozioni ricevute dalla percezione visivo/sonora con le opere d’arte.
Ingresso mostra + visita guidata + laboratorio
Durata 2 h           
Costo 4 euro a studente    

scuola dell’infanzia 3-6 anni
LA LUCE DEL COLORE – laboratorio sul colore /  lunedì mattina
in collaborazione con Ente di Formazione-Scuola di Arteterapia Stella Maris
(il laboratorio è preceduto dalla visita guidata in mostra)
I bambini fin dall’infanzia sono immersi nei colori mutevoli dell’ambiente in cui vivono e  il loro atteggiamento verso la vita è estremamente influenzato dalle emozioni che da essi scaturiscono, fino al punto da sentirsi colorati dentro. L’obiettivo del laboratorio di acquerello è quello di far vivere al bambino le qualità intrinseche di ogni colore primario (i gialli – i rossi – il blu oltremare) per far sperimentare nel suo animo diverse esperienze: la gioia del giallo, la forza del rosso e la pace del blu riprendendo i postulati di Kandinsky, secondo cui: il giallo ha qualità che irradia, il suo primo movimento è la tendenza ad avvicinarsi a chi guarda; l’azzurro invece si allontana da chi guarda, ha in sé un movimento centripeto; infine il rosso è un colore molto caldo, vivo, vivace che suscita forza.
Ingresso mostra + visita guidata + laboratorio
Durata 2,30 h           
Costo 4 euro a studente

scuola primaria 
LO SPARTITO DI LUIGI – laboratorio di didattica dell’arte
Chi era Luigi? Dopo l’iniziale presentazione di Luigi Magnani, collezionista e musicologo di fama, nonché proprietario dello storico palazzo reggiano, i bambini, con il supporto di un quaderno didattico,  potranno ammirare le opere esposte ripercorrendo così un divertente viaggio nella musica sperimentale e nell’arte astratta. L’attività proseguirà in laboratorio con la creazione di uno spartito musicale fatto di forme, suoni e colori.
Ingresso mostra + visita guidata + laboratorio
Durata 2:30 h           
Costo 9 euro a studente

scuola primaria 6-8 anni/9-11 anni
LA FIABA RUSSA – laboratorio sul colore /  martedì mattina
in collaborazione con Ente di Formazione-Scuola di Arteterapia Stella Maris
(il laboratorio è preceduto dalla visita guidata in mostra)
Oltre a piccole storie sui colori, un ottimo spunto per composizioni di colore è dato dai soggetti dei racconti che variano e si trasformano a seconda dell’età del bambino.
All’inizio del secondo settennio nella fiaba popolare classica si trovano immagini che stimolano la fantasia del bambino e permettono di suscitare intense emozioni che in eventi cromatici fluiscono liberamente nella composizione dei loro dipinti.
Nel secondo settennio si raccontano leggende nelle quali tutta la natura – cielo, terra, nuvole, monti, acqua, fiori – parla di se’ e della propria esistenza.
si porta l’esperienza del giallo che entra con fiducia nel blu della terra per far nascere qualcosa di nuovo, di vivente: il verde. Il seme muore nella terra e nasce il primo germoglio.
Ingresso mostra + visita guidata + laboratorio
Durata 2:30 h           
Costo 9 euro a studente

scuola secondaria di 1° grado
L’ARTE SUONATA
La partitura è un codice grafico, una scrittura antichissima che l’uomo ha creato per dare forma ai suoni. E’ fatta di pallini, linee,  strane virgole, sigle e chiavi e ha lo scopo di rendere visibile ciò che non lo è: la musica, arte coinvolgente, che si può sentire, ma non vedere né toccare.  
Partendo da pallini tracciati casualmente su un foglio,  i ragazzi dovranno inventare modi grafici differenti, come linee, sottili o grosse, leggere o pesanti, rotonde o stridenti, per unire i punti, avendo in mente che ad ogni segno corrisponde un suono. In questo modo creeranno un’opera esteticamente armonica a cui dovrà corrispondere una composizione ritmica piacevole che ogni musicista potrà interpretare.
Ingresso mostra + visita guidata + laboratorio
Durata 2:30 h           
Costo 9 euro a studente    

scuola secondaria di 2° grado
COMPOSIZIONE E ASTRAZIONE
Dopo la visita guidata alla mostra, condotta seguendo un approccio interattivo ed esperienziale, volta a individuare le opere che maggiormente denotano la fusione tra le arti, i ragazzi saranno invitati in sede laboratoriale a comporre una loro opera d’arte astratta o performativa, con l’utilizzo di materiale  di recupero, mentre ascoltano in sottofondo un’aria di Schonberg.
Ingresso mostra + visita guidata + laboratorio
Durata 2:30 h           
Costo 10 euro a studente    

scuola secondaria di 2° grado
L’OCCHIO MUSICALE – laboratorio di ricerca musicale ed espressiva / sabato mattina
in collaborazione con L’INDACO Atelier
(il laboratorio è preceduto dalla visita guidata in mostra)
L’attività  prenderà spunto da una prima verbalizzazione “a caldo”: un resoconto dei segni che l’incontro con le opere ha lasciato nella percezione dei giovani visitatori. Emergeranno le interpretazioni personali degli elementi della poetica dell’artista: le linee, i ritmi, le forze, le energie che verranno riconosciuti e trasformati in espressività sonora, improvvisazione, traccia d’ascolto.
Questa esperienza si avvicinerà così alla musica del pieno ‘900 dove la tonalità, l’armonia, la forma sono state elaborate e trasformate fino a delineare nuovi alfabeti, nuove gestualità, nuove risonanze.
Il lavoro si svolgerà a piccoli gruppi e i ragazzi potranno esplorare, per poi utilizzarli nel loro progetto espressivo, strumenti musicali e materiali di varia natura, lo spazio nel movimento e l’uso della voce.
Ingresso mostra + visita guidata + laboratorio
Durata 3 h           
Costo 10 euro a studente

Per informazioni e prenotazioni
tel. 0522 444 446 / 454 437 – info@palazzomagnani.it

_______________________________________________________________________________________________

Corso di aggiornamento per insegnanti: 9 lezioni dal 16 ottobre al 22 novembre 2017
promosso e organizzato in collaborazione con
 LUC

IL COLORE NELL’ARTE, NELLA MUSICA E NELLA PERCEZIONE UMANA
La pittura di Kandinsky, come quella di Klee, chiude un’epoca e ne apre un’altra. Finisce l’epoca dell’arte concepita come istituzione dottrinale e inizia quella intesa come evento estetico. All’origine della pittura regnano assolute l’emozione e l’espressività, la libertà dello spirito da cui dipendono la vita e la realtà delle forme. Nuovo secolo e nuove concezioni dell’arte e della realtà, quest’ultima considerata, osservata nella totalità dei fenomeni e non solo dal punto di vista materiale. Alle teorie sull’uso del colore Kandinsky dedicherà nel 1912 Lo spirituale nell’arte, ricco e profetico crogiolo di idee in cui sottolinea sia un “effetto fisico” del colore, superficiale e basato su sensazioni momentanee, sia un “effetto psichico” dovuto alla vibrazione spirituale attraverso cui il colore raggiunge l’anima. L’effetto psichico è determinato dalle sue qualità sensibili: il colore ha un odore, un sapore, un suono. “Signori, un po’ più di blu, per favore!”, esclamava già Franz Liszt nel 1842 ai musicisti dell’orchestra di Weimar che stava dirigendo. Numerosi gli artisti del periodo, come Klee, Marc, Delaunay, Jawlensky, Werefkin che riconoscono il colore come lo strumento più efficace per oltrepassare i limiti della percezione sensibile, dissolvendo la forma fino a renderla astratta.
Il tema del corso sarà affrontato da svariati punti di vista, da quello scientifico a quello neuroscientifico e filosofico, per soffermarsi sull’utilizzo del colore nell’arte e nella musica, in riferimento a quel complesso movimento verso l’astrazione e la visione utopica e mistica dell’arte che attraversa la cultura europea tra fine Ottocento e primo Novecento, e che vede accomunati artisti come Kandinsky, Klee, Schönberg, Stravinskij, Skrjabin….e molti altri fino a Cage.

Arturo Carlo Quintavalle
Il suono del colore: Kandinsky fino al Bauhaus
lunedì 16 ottobre 2017 ore 15.30 – 17.30
UniMoRe, Viale Allegri 9 – Reggio Emilia

Doloris Gloria Bianchino
La materia del colore: i Fauves
lunedì 23 ottobre 2017 ore 15.30 – 17.30
UniMoRe, Viale Allegri 9 – Reggio Emilia

Doloris Gloria Bianchino
Il colore come mito: Paul Klee
venerdì 27 ottobre 2017 ore 15.30 – 17.30
Sala conferenze Hotel Mercure Astoria, Viale Leopoldo Nobili 2 Reggio Emilia

Martina Mazzotta
Musica e spirituale nell’arte tra Otto e Novecento
Una lezione di filosofia dell’arte, accompagnata da suoni e immagini, che illustra alcuni aspetti decisivi di quella aspirazione all’armonia dell’individuo con il tutto che ha improntato di sé i protagonisti della scena artistica e culturale nel nostro contesto, a partire dalla fine dell’Ottocento.
lunedì 30 ottobre 2017 ore 15.30 – 17.30
UniMoRe, Viale Allegri 9 – Reggio Emilia

Stefano Ossicini
Scienza e Colore: da Huygens e Newton al Nobel per la Fisica 2014 sulla Luce bianca
La luce da sempre ha affascinato donne e uomini, scienziate e scienziati. In questo incontro si ripercorreranno le vicende storico-scientifiche relative ai tentativi di rispondere alla domanda “Cosa è il colore?”. Una domanda non semplice, per rispondere alla quale occorre studiare e comprendere sia la luce che il processo di visione.
venerdì 3 novembre 2017 ore 15.30 – 17.30
UniMoRe, Aula Magna Manodori, Viale Allegri 9 – Reggio Emilia

Marco Ruini
Percezione e anima dei colori: dal vantaggio evolutivo al senso estetico
Il nostro apparato visivo ci mostra un mondo a colori quando, in realtà, è un alternarsi di grigi. Nell’incontro parleremo della percezione dei colori, di come questa sia un adattamento evolutivo che in animali e piante ha preso strade diverse, parleremo di come culturalmente abbiamo imparato ad associare emozioni e significati particolari ai colori e dei meccanismi cerebrali del piacere e della gratificazione di fronte al problema estetico, accenneremo infine ad alcune patologie e alle nostre capacità sinestetiche.
lunedì 6 novembre 2017 ore 15.30 – 17.30
UniMoRe, Aula Magna Manodori, Viale Allegri 9 – Reggio Emilia

Paolo Repetto
La visione dei suoni. Con interventi musicali dal vivo
Forme espressive diverse, generi nettamente distinti, la musica e l’arte – i suoni e i colori – da sempre hanno dialogato: si sono intrecciate, si sono influenzate, si sono respinte. Relazioni, corrispondenze, ispirazioni: dalle origini mitiche di Apollo ed Ermes a Ligeti e Rothko; da Cavalli e Poussin a Schönberg e Kandinsky; da Weber e Friedrich a Stravinskij e Picasso passando attraverso altri autori, anche singoli, noti o insospettati: Watteau, Ensor, Klee, de Staël, Le Corbusier, Mondrian, Melotti – ecco i protagonisti di questa unione che è moltitudine, di questa differenza che è unità: nel luogo dove i colori hanno ispirato suoni, e i suoni si trasformano in forme e colori. Poiché, nella più alta dimensione spirituale, l’arte e la musica rivelano il meglio di sé, là dove “ognuno è l’altro e ambedue uno solo” (San Giovanni della Croce).
lunedì 13 novembre 2017 ore 17.30 – 19.00
UniMoRe, Aula Magna Manodori, Viale Allegri 9 – Reggio Emilia
Incontro aperto anche alla cittadinanza, ingresso libero

Michele Porzio
Da Duchamp a Cage: dal figurativo all’acustico. Con interventi musicali dal vivo
Un incontro con esempi musicali dal vivo e registrati intorno alla figura di John Cage – musicista, pensatore, poeta e artista visivo – e all’unità delle discipline di cui è stato rivoluzionario protagonista nel XX secolo.
martedì 14 novembre 2017 ore 17.30 – 19.30
UniMoRe, Aula Magna Manodori, Viale Allegri 9 – Reggio Emilia
Incontro aperto anche alla cittadinanza, ingresso libero

Visite guidate alla mostra Kandinsky→Cage. Musica e Spirituale nell’Arte
Lunedì 20 novembre 2017 ore 15.30
Martedì 21 novembre 2017 ore 15.30
Mercoledì 22 novembre 2017 ore 15.30
Visite condotte da Silvia Cavalchi e Federica Franceschini
Riservate agli insegnanti iscritti al corso

Per i docenti di ogni ordine e grado
Contributo di partecipazione al corso 32 euro + tessera LUC
Per informazioni e registrazione contattare la Fondazione Palazzo Magnani
tel. 0522 444 446 info@palazzomagnani.it

Per iscrizione effettiva e pagamento del contributo rivolgersi alla LUC
Corso Garibaldi 42  Reggio Emilia
Tel. 0522 452182 info@circolocrostolo.it





Comments are closed.

Back to Top ↑
  • Facebook12k
    Twitter1k
    YouTube48
    INSTAGRAM198
  • In primo piano

  • Video