Formazione Insegnanti

annno scolastico 17-18 

Corso di aggiornamento per insegnanti
9 lezioni dal 16 ottobre al 22 novembre 2017
promosso e organizzato in collaborazione con
LUC

IL COLORE NELL’ARTE, NELLA MUSICA E NELLA PERCEZIONE UMANA
La pittura di Kandinsky, come quella di Klee, chiude un’epoca e ne apre un’altra. Finisce l’epoca dell’arte concepita come istituzione dottrinale e inizia quella intesa come evento estetico. All’origine della pittura regnano assolute l’emozione e l’espressività, la libertà dello spirito da cui dipendono la vita e la realtà delle forme. Nuovo secolo e nuove concezioni dell’arte e della realtà, quest’ultima considerata, osservata nella totalità dei fenomeni e non solo dal punto di vista materiale. Alle teorie sull’uso del colore Kandinsky dedicherà nel 1912 Lo spirituale nell’arte, ricco e profetico crogiolo di idee in cui sottolinea sia un “effetto fisico” del colore, superficiale e basato su sensazioni momentanee, sia un “effetto psichico” dovuto alla vibrazione spirituale attraverso cui il colore raggiunge l’anima. L’effetto psichico è determinato dalle sue qualità sensibili: il colore ha un odore, un sapore, un suono. “Signori, un po’ più di blu, per favore!”, esclamava già Franz Liszt nel 1842 ai musicisti dell’orchestra di Weimar che stava dirigendo. Numerosi gli artisti del periodo, come Klee, Marc, Delaunay, Jawlensky, Werefkin che riconoscono il colore come lo strumento più efficace per oltrepassare i limiti della percezione sensibile, dissolvendo la forma fino a renderla astratta.
Il tema del corso sarà affrontato da svariati punti di vista, da quello scientifico a quello neuroscientifico e filosofico, per soffermarsi sull’utilizzo del colore nell’arte e nella musica, in riferimento a quel complesso movimento verso l’astrazione e la visione utopica e mistica dell’arte che attraversa la cultura europea tra fine Ottocento e primo Novecento, e che vede accomunati artisti come Kandinsky, Klee, Schönberg, Stravinskij, Skrjabin….e molti altri fino a Cage.

Arturo Carlo Quintavalle
Il suono del colore: Kandinsky fino al Bauhaus
lunedì 16 ottobre 2017 ore 15.30 – 17.30
Palazzo da Mosto, Via Mari 7 Reggio Emilia

Doloris Gloria Bianchino
La materia del colore: i Fauves
lunedì 23 ottobre 2017 ore 15.30 – 17.30
Palazzo da Mosto, Via Mari 7 Reggio Emilia

Doloris Gloria Bianchino
Il colore come mito: Paul Klee
venerdì 27 ottobre 2017 ore 15.30 – 17.30
Palazzo da Mosto, Via Mari 7 Reggio Emilia

Martina Mazzotta
Musica e spirituale nell’arte tra Otto e Novecento
Una lezione di filosofia dell’arte, accompagnata da suoni e immagini, che illustra alcuni aspetti decisivi di quella aspirazione all’armonia dell’individuo con il tutto che ha improntato di sé i protagonisti della scena artistica e culturale nel nostro contesto, a partire dalla fine dell’Ottocento.
lunedì 30 ottobre 2017 ore 15.30 – 17.30
Palazzo da Mosto, Via Mari 7 Reggio Emilia

Stefano Ossicini
Scienza e Colore: da Huygens e Newton al Nobel per la Fisica 2014 sulla Luce bianca
La luce da sempre ha affascinato donne e uomini, scienziate e scienziati. In questo incontro si ripercorreranno le vicende storico-scientifiche relative ai tentativi di rispondere alla domanda “Cosa è il colore?”. Una domanda non semplice, per rispondere alla quale occorre studiare e comprendere sia la luce che il processo di visione.
venerdì 3 novembre 2017 ore 15.30 – 17.30
Palazzo da Mosto, Via Mari 7 Reggio Emilia

Marco Ruini
Percezione e anima dei colori: dal vantaggio evolutivo al senso estetico
Il nostro apparato visivo ci mostra un mondo a colori quando, in realtà, è un alternarsi di grigi. Nell’incontro parleremo della percezione dei colori, di come questa sia un adattamento evolutivo che in animali e piante ha preso strade diverse, parleremo di come culturalmente abbiamo imparato ad associare emozioni e significati particolari ai colori e dei meccanismi cerebrali del piacere e della gratificazione di fronte al problema estetico, accenneremo infine ad alcune patologie e alle nostre capacità sinestetiche.
lunedì 6 novembre 2017 ore 15.30 – 17.30
Palazzo da Mosto, Via Mari 7 Reggio Emilia

Paolo Repetto
La visione dei suoni. Con interventi musicali dal vivo
Forme espressive diverse, generi nettamente distinti, la musica e l’arte – i suoni e i colori – da sempre hanno dialogato: si sono intrecciate, si sono influenzate, si sono respinte. Relazioni, corrispondenze, ispirazioni: dalle origini mitiche di Apollo ed Ermes a Ligeti e Rothko; da Cavalli e Poussin a Schönberg e Kandinsky; da Weber e Friedrich a Stravinskij e Picasso passando attraverso altri autori, anche singoli, noti o insospettati: Watteau, Ensor, Klee, de Staël, Le Corbusier, Mondrian, Melotti – ecco i protagonisti di questa unione che è moltitudine, di questa differenza che è unità: nel luogo dove i colori hanno ispirato suoni, e i suoni si trasformano in forme e colori. Poiché, nella più alta dimensione spirituale, l’arte e la musica rivelano il meglio di sé, là dove “ognuno è l’altro e ambedue uno solo” (San Giovanni della Croce).
lunedì 13 novembre 2017 ore 17.30 – 19.00
Aula Magna Manodori dell’UniMoRe, Viale Allegri 9
Incontro aperto anche alla cittadinanza, ingresso libero

Martina Mazzotta e Michele Porzio
Kandinsky/Cage: cavalieri dello spirito. Con interventi musicali dal vivo
Una conversazione con accompagnamenti musicali intorno alla figura di John Cage – musicista, pensatore, poeta e artista visuale – e all’unità delle discipline di cui è stato rivoluzionario protagonista nel XX secolo, nonché sulle analogie e le corrispondenze che consentono di avvicinarlo alla figura di Wassily Kandinsky.
martedì 14 novembre 2017 ore 17.30 – 19.00
Aula Magna Manodori dell’UniMoRe, Viale Allegri 9
Incontro aperto anche alla cittadinanza, ingresso libero

Visite guidate alla mostra Kandinsky→Cage. Musica e Spirituale nell’Arte
Lunedì 20 novembre 2017 ore 15.30
Martedì 21 novembre 2017 ore 15.30
Mercoledì 22 novembre 2017 ore 15.30
Visite condotte da Silvia Cavalchi e Federica Franceschini
Riservate agli insegnanti iscritti al corso

Per i docenti di ogni ordine e grado
CORSO ACCREDITATO COME AGGIORNAMENTO DAL MIUR
Contributo di partecipazione al corso 32 euro + tessera LUC
Per informazioni e registrazione contattare la Fondazione Palazzo Magnani
tel. 0522 444 446 info@palazzomagnani.it

Per iscrizione effettiva e pagamento del contributo rivolgersi alla LUC
Corso Garibaldi 42  Reggio Emilia
Tel. 0522 452182 info@circolocrostolo.it

 

 

 





Comments are closed.

Back to Top ↑
  • Facebook12k
    Twitter1k
    YouTube49
    INSTAGRAM198
  • In primo piano

  • Video