Storie sulla pelle

Dettaglio eventi

Data:
Luogo: Chiostri di San Pietro
Categorie:
Tag: ,

Storie sulla pelle. Il tatuaggio come ornamento che racconta

Incontro con Nicolai Lilin, scrittore

 

Nicolai Lilin, tatuatore e autore di Educazione siberiana è ospite della Fondazione Palazzo Magnani per un incontro gratuito in cui approfondirà le molteplici valenze del tatuaggio, l’ornamento contemporaneo per eccellenza. Tatuaggio come simbolo, tatuaggio come rituale e pratica, tatuaggio come racconto, storie sulla pelle come segno culturale, intimo, personale che va ben oltre il valore estetico.

Nell’ambito della mostra What a wonderful world. La lunga storia dell’Ornamento tra arte e natura.

 

BIO

Nicolai Lilin è uno scrittore russo, di origine siberiana, nato nel 1980 a Bender, in Transnistria (stato indipendente riconosciuto oggi come Repubblica Moldava, ma all’epoca facente parte dell’Unione Sovietica). Scrive in lingua italiana.
Nel 2003 si è trasferito in Italia, dove ha fatto e fa ancora il tatuatore, avendo studiato per tanti anni i tatuaggi della tradizione criminale siberiana e imparato le tecniche e i codici complessi che li regolano. Vive e lavora a Milano.
Presso Einaudi ha pubblicato i romanzi Educazione siberiana (2009), tradotto in diciassette Paesi, e Caduta libera (2010). Del 2012 sono Il respiro del buio e Storie sulla pelle, del 2014 Il serpente di Dio, del 2016 Spy story love story e del 2018 Il marchio ribelle.
Gabriele Salvatores ha tratto un film dal romanzo Educazione siberiana, prodotto da Cattleya con Rai Cinema e interpretato da John Malkovich, uscito nel 2013.

 


 

Sabato 7 dicembre 2019 ore 17.30
Chiostri di San Pietro, Laboratorio Aperto Urbano
via Emilia San Pietro 44/c – Reggio Emilia

Gratuito, limitato ai posti disponibili

INFO: 0522 444417 – info@palazzomagnani.it